Lo afferma uno studio della Jonkoping University, in Svezia. L’analisi ha coinvolto ragazzini di cinque anni: nei casi familiari critici, l’organismo dei bambini si è mostrato meno resistente agli agenti patogeni

WASHINGTON – Un elevato stress familiare può produrre effetti sul sistema immunitario dei figli. A rivelarlo uno studio condotto dalla Jonkoping University, in Svezia, e pubblicato sulla rivista Journal of Immunology. Gli scienziati hanno scoperto che i bambini di famiglie con elevati livelli di stress avevano alti livelli di cortisolo, un marcatore biologico dello stress. Inoltre, sottolineano gli scienziati, la situazione influiva negativamente sul sistema immunitario rendendo l’organismo meno resistente agli attacchi dei patogeni.

Lo studio ha incluso famiglie con bambini di cinque anni che facevano parte dello All Children in Southeast Sweden Study. Gli esperti hanno verificato sul campo il fatto che i ragazzini che vivono situazioni più complesse, risultano colpiti in modo profondo da quello che succede a casa. Un problema che aumenta se i disagi durano a lungo.

Infatti il nostro corpo riesce a difendersi dallo stress di ogni giorno, quando questo è di breve durata, mentre risulta più complicato non subire effetti negativi quando la situazione di stress si prolunga nel tempo e sono possibili anche reazioni di tipo autoimmune. Inoltre, sottolineano gli scienziati, lo stress influiva negativamente sul sistema immunitario rendendo l’organismo meno resistente agli attacchi dei patogeni.

da REPUBBLICA 19-02-2014

Related Posts

Non ci si ammala di cancro per caso o per sfortuna, nuova conferma Uno studio italiano prova che...

Questo è il momento del dolore quello in cui si stringe forte il cuore, il momento della...

Dal Corriere della sera del 04 Ottobre 2018 Rubrica “L’esperto risponde” Spesso si osservano pazienti...

Leave a Reply