CHAKRA: è un termine proveniente dalla fisiologia tradizionale indiana e che in modo molto semplice può essere definito un centro vitale di energia. I CHAKRA PRINCIPALI sono sette (radice – sacrale – plesso solare – cuore – gola – fronte – corona) e hanno il proprio centro in corrispondenza delle ghiandole appartenenti al sistema endocrino (surrenali – ovaie/testicoli – pancreas – timo – tiroide – pineale – pituitaria). Quando un chakra è squilibrato, anche gli organi correlati ad esso modificano il proprio stato energetico. La kinesiologia emozionale utilizza le proprie correzioni per riportare i chakra ad uno stato di ottimale equilibrio.

CORREZIONI: Il metodo prevede decine di correzioni ognuna delle quali ha lo scopo di sciogliere energie mentali fisiche ed emozionali il cui blocco è spesso alla base delle difficoltà del singolo individuo

COOK 2                                                                   COOK 1

DEFUSIONE: Con tale appellativo viene denominata la singola sessione individuale. Inoltre contraddistingue il momento in cui la persona separa in modo appropriato l’avvenimento vissuto in passato dall’emozione che ne è scaturita.

psiche_reintegrare_ombra

DELTOIDE: Muscolo che riveste la sporgenza della spalla. Lo si testa utilizzando la parte del muscolo denominata “anteriore”.

Deltoideus.png

ETÀ DI CAUSA: È il momento della vita, trovato attraverso il test muscolare kinesiologico, durante il quale un determinato trauma, per la prima volta, ha fatto capolino nel nostro subconscio.

recessione

GENETICA COMPORTAMENTALE: In kinesiologia emozionale si utilizzano le conoscenze, riviste e modificate nella parte esplicativa e ampliate nei concetti appartenenti alla psicomorfologia, che Robert e Daniel Whiteside, studiosi nel campo della genetica comportamentale – scienza che utilizza le proporzioni e le caratteristiche del corpo e del volto umano, misero, a suo tempo, a disposizione del metodo one brain.

anima_e_volto_electa

KINESIOLOGIA: Dalle parole greche “kinesis” (movimento) e “logos” (qui inteso come studio) da cui risulta che la Kinesiologia tratta lo studio dei muscoli e del movimento del corpo, la cui origine risale agli studi ed intuizioni di George Goodheart

goodheart

 

INDICATORE FISICO: si chiamano in questa maniera le singole caratteristiche psicomorfologiche che contraddistinguono il volto di ogni individuo e, in alcuni casi, anche il suo corpo

VOLTO E PERSONALITà

MAPPA DEL VISSUTO EMOZIONALE: Una mappa emozionale che consente di accedere ad un patrimonio di informazioni di incalcolabile valore riguardanti sia gli stati d’animo negativi che gli stati emozionali desiderati dalle persone all’interno di una determinata tematica.

MEDICINA TRADIZIONALE CINESE: le prime testimonianze scritte di tale pratica risalgono al secondo secolo Avanti Cristo, ma facilmente gli inizi possono risalire ad almeno 4000/6000 anni prima. Questa disciplina, dal punto di vista pratico, consiste nell’utilizzo di aghi (anche se non sono gli unici strumenti ad essere usati) che vengono piantati superficialmente in alcuni punti precisi del corpo, mentre dal punto di vista filosofico essa analizza non un sintomo, così come avviene nella medicina occidentale, bensì l’uomo correlato alle energie dell’universo e quindi all’energia individuale della persona e ai suoi eventuali disequilibri

meridiani

MERIDIANI: Nella realtà della medicina e della cultura cinese, lavorare sui meridiani significa riequilibrare nel corpo l’energia vitale che fluisce lungo gli stessi, significa dare guarigione allo spirito ferito. In kinesiologia emozionale si utilizzano i meridiani, non solo in funzione di quanto poc’anzi affermato, ma anche per ottenere delle informazioni molto importanti sulle cause, di lunga durata nel tempo, per le quali alcune tematiche creano disagio nelle persone.

meridiani

MODI DIGITALI: Contatto del pollice a turno con le altre dita per determinare la categoria di energia bloccata nel corpo e verso la quale indirizzare la correzione in tempo presente ed in recessione di età. E’ una modalità che non utilizza il linguaggio verbale bypassando il sistema di credenze che potrebbe rimanere condizionato dalle parole.

mudra

 

MUSCOLI (14): come già avuto modo di sottolineare, il muscolo di nostro maggiore impiego è il Deltoide Anteriore, ma durante lo svolgimento della formazione viene appreso anche come utilizzare,in funzione delle necessità che si possono presentare durante lo svolgimento di una sessione individuale, anche altri 13 muscoli, ognuno dei quali sarà abbinato ad un canale energetico della MTC ed assumerà un significato simbolico

muscoli

PERCEZIONI ERRATE: Con questo termine intendiamo il momento in cui l’incapacità individuale di oggettivare un vissuto per quello che è stato realmente (nella maggior parte dei casi ci riferiamo al periodo che va dai zero ai sei anni di vita), rende le persone vittime di tale percezione nel proseguio della propria vita.

percezione errata

RENE 27: Costituiscono gli ultimi due (destra e sinistra) punti di digitopressione del meridiano dei reni. Si utilizzano nel procedimento di correzioni particolarmente importanti. Si trovano sotto la parte interna della clavicola, laddove quest’ultima si congiunge allo sterno formando un piccolo incavo facilmente percepibile.

R-27

RECESSIONE DI ETÀ: È il momento della vita, trovato attraverso il test muscolare kinesiologico, che permette alla persona testata di entrare in contatto, attraverso flash, immagini e sensazioni che giungono improvvisi dopo essere stati stimolati durante tutta la seduta, con qualche avvenimento chiarificatore per la tematica in corso.

recessione

gordon2

STOKES GORDON: Per più di trent’anni è stato all’avanguardia del movimento che desidera aiutare le persone a ritrovare in se stessi le proprie forze guaritrici. È stato per oltre un decennio direttore educativo della fondazione “Touch for health” così come lo è stato anche Three in One per la quale ha presentato e insegnato i corsi relativi sia in Europa che in Oriente, oltre che, ovviamente, negli USA. La sua gentilezza e la sua conoscenza della Kinesiologia Applicata, unitamente a quella della genetica comportamentale e dello psicodramma, lo hanno reso famoso in tutto il mondo. Gordon Stokes è stato uno dei promotori della IASK (Associazione internazionale di Kinesiologi specializzati), essendone per molti anni il presidente.
La sua collaborazione con Daniel Whiteside cominciò nel 1963, quando si diplomò in genetica Comportamentale. Ha scritto il libro per ragazzi: “Imparare senza stress può essere facile” a cui va aggiunto “Belling the cat” che, tradotto in modo non letteralmente significa “Affrontare da soli un pericolo per il bene di tutti”.
Gordon Stokes è morto dolcemente nel sonno il 13 Agosto 2006 (Per chi desidera vedere Gordon Stokes all’opera, può visitare la pagina VIDEO).

TEST MUSCOLARE: Leggera pressione applicata ad un determinato muscolo del corpo al fine di ottenere una risposta dal corpo stesso rispetto ad uno stimolo esterno. Viene utilizzato per identificare la presenza di uno squilibrio energetico.

test

TEST PRELIMINARI: consistono in una serie di correzioni da far praticare al cliente, sempre che il test muscolare ne segnali la necessità,  prima che la seduta vera e propria abbia inizio con l’obiettivo di “aprire la strada” in modo ottimale a quello che verrà

R-27

daniel3

WHITESIDE DANIEL: È conosciuto in tutto il mondo per la sua opera pioneristica nel campo della Genetica Comportamentale. Nel corso degli anni è stato ospite di molti programmi radiofonici e televisivi americani per le grandi capacità di comprendere l’individualità di una persona a prima vista. Daniel Whiteside, oltre a essere un uomo particolarmente brillante, possiede un’ infinita cultura; le sue incredibili conoscenze in qualsiasi campo caratterizzano tutti i testi di “Three in One Concepts®”. Daniel Whiteside è figlio di Robert Whiteside, padre putativo della “personologia”, ovvero proprio della scienza che utilizza le proporzioni e caratteristiche del corpo – e soprattutto del volto umano, per intuire le differenze di comportamento, di cui ha continuato l’opera. Insieme hanno scritto “Come vincere te stesso”, libro di grande successo per chiunque abbia voluto approcciarsi alla genetica comportamentale. Daniel ci ha lasciati alla fine del 2013. (Per chi desideri vedere Daniel Whiteside all’opera, può visitare la pagina VIDEO)